Violenza domestica, suicidio, traumi, sogni, dipendenze, tra Napoli e Parigi gli ingredienti del romanzo “Ho chiuso con te”, di Emanuela Esposito Amato, che ritorna dai lettori dopo una serie di costellati successi

Napoli, 19 febbraio 2024 – A Caivano, comune dell’hinterland napoletano tristemente noto per il suo degrado, Lola e Nina, due gemelle tanto simili nei tratti somatici, quanto diverse caratterialmente, assistono alla morte violenta dei genitori che segnerà per sempre le loro vite. Da adulte le loro strade si dividono. Lola vola a Parigi per sfondare nel mondo della moda, mentre Nina vive a Napoli impartendo lezioni di pittura.

Tutto sembra andare per il meglio, ma una tragica notizia costringe Lola a far ritorno in città. Qui incontrerà Alessandro, un avvocato rampante dal passato tormentato. Sospesi in un delicato equilibrio a cavallo tra passato e futuro, tra verità dimenticate e sentimenti inaspettati, le loro strade si intrecciano in un labirinto di emozioni e scoperte, mostrando alla fine che nessuno è ciò che sembra.

La trama

Lola e Nina sono cresciute in un quartiere periferico di Napoli, la loro è una vita costellata dai traumi familiari, e solo il loro rapporto sembra tenerle saldamente a terra. Il loro motto è: una sola cosa, a riprova dello speciale legame che le lega le une alle altre. Tuttavia, saranno i sogni di Lola a rompere quel patto indissolubile. La giovane intende seguire i sogni di moda che la contraddistinguono da sempre, gli stessi che la porteranno fino a Parigi.

Da quel distacco una profonda spaccatura sembra stagliarsi in quel rapporto fraterno, rapporto che da sempre le aveva tenute vive. L’una diversa dall’altra, incarnano per aspetti diversi facce di una medaglia alternativa: l’arte, la moda, gli eccessi, la pacatezza. Elementi che fotografano due personalità agli antipodi, incapaci di mescolarsi insieme, restando sempre una parte a sé stante.

Sarà un evento traumatico a cambiare per sempre la vita di Lola, costretta in qualche maniera ad indossare nuovi abiti, e mettere in scena una recita che la vede protagonista di una farsa, e poi consapevole di un amore speciale.

Una serie di elementi, quindi, quelli del romanzo, capaci di strizzare l’occhio al thriller e di lasciare la porta socchiusa anche al genere romantico.  Saranno molti gli argomenti di forte impatto affrontati dall’autrice: violenza domestica, suicidio, traumi, sogni, dipendenze.

Una serie di concetti capaci di regalare ai lettori oltre che una serie di riflessioni appassionate, anche un romanzo dove le maschere pirandelliane si sveleranno nella loro potenza universale.

Un romanzo moderno, attuale, sorprendente ma soprattutto imprevedibile. Un testo che promette “una chiusura” partendo dal titolo, ma che verso il finale apre le braccia alla potenza immensa dell’amore.

L’estratto

“Hai scelto il primo giorno di settembre per dirci che ti saresti trasferita a Parigi. Sicuramente è stata una decisione maturata e costruita nel tempo. Non sei il tipo che fa un passo del genere senza rifletterci, prendere contatti, informarti in che modo inserirti nel mondo a cui tanto ambisci. Lola, la stilista di grido che esce per ringraziare il pubblico osannante con le sue pecorelle sculettanti. Giornalisti e fotografi pronti a immortalare la stella nascente dell’alta moda parigina. Anzi no! Come l’hai chiamata? Haute Couture. Già, suona molto meglio. Ti vedi così, giusto? Te lo leggo in quel brillio ardito, provocatorio, dei tuoi occhi conficcati nei miei. Mi hai forse consultata? Hai mai pensato alle conseguenze che porterà il tuo allontanamento? Mi sentirò come un albero al quale hanno reciso i rami, un tronco spoglio, senza linfa vitale”.

Chi è Emanuela Esposito Amato

Emanuela Esposito Amato è nata e vive a Napoli. Durante e dopo gli studi universitari ha vissuto e lavorato a Parigi. Laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne è docente di Francese. Ha pubblicato racconti sulle riviste “Inchiostro” e “Il Segnalibro” (2002). Ha vinto il primo premio del concorso letterario “Da donna io racconto”, edizione 2004 con il racconto “Lui dorme”. Nel 2018 ha pubblicato con Alcheringa edizioni “Il diario segreto di Madame B.” a cui è seguita nel 2020 la raccolta “Lui dorme e altri racconti” edita da Homo Scrivens. Nel 2022 ha visto la luce “Uno squillo per Josèphine”, sequel del diario segreto di Madame B., romanzo che ha avuto enorme successo conquistando numerosi prestigiosissimi premi letterari.

Link di vendita online:

https://www.ibs.it/Content/images/feltrinelli/icons/condividi.svg
https://www.mondadoristore.it/Ho-chiuso-con-te-Emanuela-Esposito-Amato/eai979125563059/

Dettagli libro:

Editore: Guida Editori

Genere: Narrativa

Lingua: Italiano

Copertina flessibile: 328

Per interviste ed informazioni:

P.R. & Editoria

Ufficio stampa di Lisa Di Giovanni

info@preditoria.it

rec.3497565981

Da comunicatistampa.net

Di entrata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *